Marina Valcarenghi: Tracce per un percorso individuativo

Pubblicato in data 6 Dic 2016

A partire da gennaio, Marina Valcarenghi sarà di nuovo con noi per 4 incontri sul tema del percorso individuativo.
L’idea è quella di ripercorrere alcune prove che ognuno di noi deve affrontare se vuole essere al proprio meglio e se vuole conoscere e seguire le proprie passioni. Attraverso le tracce di una fiaba plurimillenaria, l’esposizione è fondata su situazioni cliniche, sogni, esempi tratti dalla vita sociale, dalla letteratura e dalla vita di personaggi famosi.

Come per il precedente corso, la struttura degli incontri prevede la prima ora e mezza/due ore di esposizione, seguita dagli interventi e domande dei partecipanti.

Gli incontri si svolgeranno presso l’Hotel Together Inn, dalle 15 alle 18, via de Gasperi 6, Bagno a Ripoli.
Il terzo incontro, domenica 12 marzo, si svolgerà presso l’Antico Spedale del Bigallo, via del Bigallo e Apparita 14, Bagno a Ripoli

Gli incontri avranno luogo nelle seguenti date:
domenica 22 gennaio – domenica 12 febbraio – domenica 12 marzo – domenica 2 aprile

 

Tracce per un percorso individuativo

Chi sono? Perché sono al mondo? Ci può essere un senso? Cosa ostacola lo sviluppo della mia personalità? Come posso essere al mio meglio e imparare a contenere le mie ombre e le mie paure in ragionevoli confini? Queste e altre sono le domande che un essere umano si pone nel corso di quello che nella psicologia analitica chiamiamo il percorso individuativo.
È quindi evidente come questo percorso mentale ed emotivo, che dura tutta la vita, sia personale: ognuno ha la sua strada e le strade non sono uguali. Le possibilità e gli ostacoli sono diversi e si incontrano in diversi momenti.
Esistono tuttavia alcuni particolari passaggi che si ritrovano, prima o poi, nell’esistenza di tutti gli esseri umani e che per questo sono chiamati archetipici.
Sono alcuni di questi passaggi che prenderemo in esame nel corso, quelli che producono un’eco nell’anima di ognuno di noi, quelli ci riguardano tutti, sia pure in diversi momenti e sotto diverse forme.
Andremo sulle tracce di un’antichissima fiaba che narra alcune fondamentali ed inevitabili esperienze dell’anima, alcune prove che tutti nella vita abbiamo il compito di riconoscere e di affrontare se vogliamo seguire il nostro percorso individuativo.